Manzoni, “segnacolo in vessillo”

Manzoni, "segnacolo in vessillo"
  Mary Blindflowers© Manzoni, “segnacolo in vessillo” . Un articolo del Borgese dedicato al Manzoni nel Corriere della Sera, 23 novembre 1952 si intitolava: Perché i Promessi Sposi non sono popolari nel mondo? L’articolo nasceva perché Manzoni, come sottolinea anche Antonio Russo, “restava confinato alla gloria ambigua delle antologie scolastiche, delle edizioni critiche e delle […]View post →

Foscolo, Leopardi, natura, società

Foscolo, Leopardi, natura, società
  Mary Blindflowers© Foscolo, Leopardi, natura, società .   Foscolo, nella terza lezione della Morale letteraria, parla diffusamente della illusorietà del concetto di felicità nell’uomo, affrontando temi sempre attuali e importanti: . Non vi tornerò a rammentare il suicidio di tanti filosofi, i quali non afflitti dal tormento, ma noiati dalla vanità delle passioni, cercarono […]View post →

Pulzella d’Orléans, visionaria, santa?

Pulzella Orléans, visionaria, santa
  Mary Blindflowers© Pulzella d’Orléans, visionaria, santa? . La Pulzella d’Orléans, Opera tratta dagli Atti del Processo e dalle cronache contemporanee, di Guido Gorres, prima traduzione dal tedesco, Tipografia di Fr. Sambrunico-Vismara succ. a Pietro Agnelli nella contrada di S. Margherita, Milano, 1838, 404 pagine, tavola incisa in rame all’antiporta dedicata a una frase attribuita […]View post →

Poesia in prosa, ritmo, contenuto

Poesia in prosa, ritmo, contenuto
  Mary Blindflowers© Poesia in prosa, ritmo, contenuto . La prosa è una forma di espressione linguistica che, contrariamente alla poesia, non segue certe regole metrico-ritmiche, pertanto attiene a generi letterari non poetici, per esempio lettere, romanzi, saggi storico-scientifici, linguaggio ordinario etc. La poesia in teoria è invece una forma di espressione linguistica ricca di […]View post →

Presentazioni, libri, diventare scrittori

Presentazioni, libri, diventare scrittori
  Mary Blindflowers© Presentazioni, libri, diventare scrittori . Compunti, ben vestiti, profumati come violette nei campi di letame, con tacchi, denti finti, capelli tinti, piume e collanine, sete cangianti, fiori delicati di plastica che sfidano il vento e libri in mano branditi come armi di sterminio di massa, gli scrittori poco noti presentano, commossi o […]View post →