Silenzio assenso, arte, business

Silenzio assenso, arte, business
  Mary Blindflowers & Angelo Giubileo© Silenzio assenso, arte, business .   Crediamo, in un modo o nell’altro, che il nostro mondo attuale viva mediante la tradizione del linguaggio, anch’esso di derivazione e quindi a sua volta tramandato ed ereditato, di quella che comunemente indichiamo come “l’antica civiltà greca”. Crediamo anche che essa abbia posto […]View post →

Editori insolventi

Editori insolventi, il silenzio degli scrittori sulla beneficenza ai ricchi
Di Mary Blindflowers©   Editori insolventi, il silenzio degli scrittori sulla beneficenza ai ricchi. … L’editore che non paga, punto dolente e nolente, tallone d’Achille dell’editoria italiana che si ammanta di lustrini, paillettes multicolori e si tronfia di cultura con la c maiuscola, per fingere di sembrare qualcosa, ma poi stringendo stringendo, non rispetta i […]View post →

L’alveare, la mafia e gli scrittori che non sanno scrivere

L'alveare, la mafia e gli scrittori che non sanno scrivere
Di Lucio Pistis & Sandro Asebès©   Alveare di Giuseppe Catozzella è un libro completamente inutile, dialoghi scontati, personaggi stereotipati, informazioni errate fin dalla prefazione in cui con grandiosa sicurezza, paragonando la mafia ad un alveare, si dice, testuale: “la ‘ndrangheta, la mafia più potente e ricca del mondo, assai diversa nel suo operare dal […]View post →

Note annegate, poesia intratempo

Note annegate, poesia intratempo
Di Fremmy©   Uno stridulo traboccar di note, i ricordi in onirica deformazione, l’alienante senso dell’essere trasfigurato e l’amore che incede tra rovine di passati insepolti e tappeti intratempo. Una poesia di sensazioni, tono e ragione, che dà senso all’irrazionale in un tripudio di surreali ritmi lancinanti verso un universo di aliena interiorità nello svelamento […]View post →

Sconti al manicomio beta©

Di Mary Blindflowers©   Un respiro lieve di sale increspato, di cerro immaturato mai posato su rocce stabili di muschi scivolosi, catapultati dentro fanghi gli omertosi, sussurrano in silenzio, dietro gli stipiti trovano conforti, nascosti nelle forre ai contrafforti presidiati del tacere meditato, tutto è lurido, opacato. Fanno gli sconti ai grandi magazzini, vendono paste […]View post →