Viaggiare con l’esperanto

Viaggiare con l'esperanto
Di Anna Maria Dall’Olio©     Viaggiare con l’esperanto significa scoprire il gusto romantico dell’andare per il mondo, del wandern vissuto per secoli come fonte di conoscenza e di maturità. Significa allontanarsi decisamente dall’odioso turismo di consumo, perennemente a caccia di immagini e oggetti stereotipi; significa riscoprire contatti umani che ti fanno sentire uomo tra […]View post →

Risposta ai contro-esperantisti

Risposta ai contro-esperantisti
Intervista di Mary Blindflowers ad Anna Maria Dall’Olio©   In seguito alla pubblicazione dell’articolo di Anna Maria Dall’Olio sull’esperanto, che troverete qui: https://antichecuriosita.co.uk/2019/08/18/lesperanto-e-la-strada-giusta/ ci sono state nei social alcune polemiche di persone che ne hanno contestato fortemente il contenuto. Per questo motivo, non essendo un’esperta, ho chiesto maggiori delucidazioni all’autrice dell’articolo stesso, così è nata […]View post →

L’Esperanto è la strada giusta

L'Esperanto è la strada giusta
Di Anna Maria Dall’Olio©     Nell’antichità classica era il latino la lingua internazionale: non si rinunciava all’idioma della propria regione, ma la lingua dei conquistatori era l’idioma di tutti e in particolare della cultura. Quindi fu la volta dei fermenti del pensiero novo e dell’affermazione del volgare che mutava grazie alla forza espressiva prodotta […]View post →

Jurgis Baltrušaitis, Medioevo fantastico

Jurgis Baltrušaitis, Medioevo fantastico
Di Mary Blindflowers©   Jurgis Baltrušaitis dà alle stampe a Parigi per i tipi della Colin, nel 1955, Le Moyen Âge fantastique: antiquités et exotismes dans l’art gothique, ripubblicato da Adelphi in italiano nel 1973: Medioevo fantastico, antichità ed esotismi nell’arte gotica. Ci sono parecchie buone ragioni per leggere il suddetto saggio. Primo è documentatissimo, […]View post →

Coscienza, legge e disinformazione tra Françafrique e neocolonialismo

Coscienza, legge e disinformazione
Di Mary Blindflowers©     Ci sono leggi introiettate nella coscienza collettiva, per esempio l’imperativo di non uccidere che nell’epoca antica non era affatto scontato, è entrato a far parte del senso comune della società contemporanea, e quando qualcuno trasgredisce il quinto comandamento, il cittadino comune si schiera, ovviamente, difendendo la vita. Tuttavia ci sono […]View post →

Henry Moore, gli Helmets della Super Mater in mostra a Londra

Henry Moore, gli Helmets della Super Mater in mostra a Londra
Di Mary Blindflowers©   Dal 6 Marzo al 23 Giugno 2019 è in corso alla Wallace Collection a Londra l’esibizione d’arte di Henry Moore: The Helmets Heads, presentata in collaborazione con la Henry Moore Foundation. Ho avuto occasione e tempo di vederla. La collezione Wallace ha chiaramente influenzato gli Helmets di Moore. Oltre alle sculture […]View post →

Scrivere bene e il paradosso della scrittura che non scrive

I poeti vecchi
Di Mary Blindflowers©   Scrivere bene, con proprietà di linguaggio, spalmando opportunamente e in modo grammaticalmente corretto le parole sulla pagina bianca, facendole danzare come ballerine di fila ben ordinate e composte, senza un capello fuori posto o uno strass che non brilli sotto la luce. Lo stile chiaro e cristallino, le frasi brevi, ad […]View post →

La scrittura? Una condanna che non si augura a nessuno

Antique Engraving Print, Philosophical Experiments on the Porosity of Bodies, 1757
Di Mary Blindflowers©   Al di là delle potenti e capillari operazioni di marketing dei secoli XIX°, XX° e successivo, che consentono di confondere letteratura con spazzatura mediatica invasiva di ogni angolo pubblicitario possibile, immaginario e creato ad hoc, la scrittura è una tragedia che non si augura davvero a nessuno, una sorta di condanna […]View post →