La traversata dell’alba

La traversata dell'alba

La traversata dell’alba


Di Fremmy©

La traversata dell’alba, credit Mary Blindflowers©

 

La traversata dell’alba ha distratto il
giorno,

fertilità anteposte al destro
dibattito

 distolto dal forno invadente di
metastasi,

 le lune hanno colmato l’orlo del
bottone

 con il quale slacciavo il solco di
treni

 figuranti al mio passeggero tormento di
gioia.

 Sentiero viscido vagabondo alla sosta
di sensi,

 ho percorso ed intravisto il mio tedio

 mentre l’ombra giocava a dadi con il
faro,

 scoglio rigido fraudolento di fermenti
assidui

 al mio verdetto non giudicante di
fatalità

 merlettate al limone, ed aspro
ascoltavo

 I gemiti di fieri vettori luccicanti
nel grigio

 contenitore di me stesso e nuvole
generose.

 Composto e denutrito asserivo al tavolo

 suadente di emozioni e fibre
rigogliose,

 I fiori ferventi inarcavano sguardi
nascosti,

 giorno intimo e lamenti uncinati
fraternizzavano.

 Chiuso ed uscito, la porta mi ha
salutato

 distraendosi al rumore di un rigurgito.


Post a comment