Una luce più sincera ai muri

Una luce più sincera ai muri

©François Nédel Atèrre, 30.08.17

Cade la luna, credit Mary Blindflowers©

Cade una luce più sincera, ai muri

sbocconcellati di povere case

quando l’ultimo sole, nella sera,

amplifica i colori e non li annega.

Folta, un’insospettabile magnolia

venendo fuori da piccolo spazio

conteso agli archi, al legno dei portoni,

sembra più appartenere a qualche serra.

Sono altra storia, i nomi delle strade

altisonanti o fiochi, che coi luoghi

sembrano avere assai poco in comune:

si vede che la città non esiste.

E chi si muove qui, sembra forzato

come figura in un vecchio cimiero.

Resta, per chi lo cerca, solo il vero

della memoria, quello che è passato.

 

https://antichecuriosita.co.uk/destrutturalismo-e-contro-comune-buon-senso-psico-pillole/

 

Post a comment